T.I.A. - Belice Ambiente SpA - ATO TP2 in liquidazione

Vai ai contenuti

Menu principale:

T.I.A.

AVVISO DI PAGAMENTO NOTIFICATO TARIFFA DI IGIENE AMBIENTALE 2007-2008-2009

CHI DEVE PAGARE LA T.I.A.
è dovuta da chiunque, persona fisica o giuridica, italiana o straniera, occupi o conduca, anche senza titolo specifico, locali ed aree a qualsiasi uso adibiti esistenti nel territorio comunale, con vincolo di solidarietà fra i componenti del nucleo familiare o tra coloro che usano in comune i locali e le aree stesse.

Come e' determinata
La tariffa rifiuti deve coprire interamente tutti i costi per il servizio di gestione dei rifiuti, ed è costituita da due parti:
¡ una quota fissa che è determinata in relazione ai costi fissi ed indivisibili del servizio e viene determinata tenendo conto della superficie dei locali occupati;
¡ una quota variabile che deve coprire i costi connessi alla gestione del ciclo dei rifiuti (costi di raccolta, di trasporto, di trattamento e smaltimento) e viene determinata tenendo conto del numero dei componenti del nucleo familiare per le utenze domestiche, e della superficie occupata per le utenze non domestiche.

Normativa di riferimento
La Tariffa di Igiene Ambientale è istituita e disciplinata dal:
D.Lgs. 152/2006
D. Lgs. 296/2006
Deliberazioni di C.C.:
Mazara del Vallo n. 70 del 03/05/2011
Castelvetrano n. 119 del 31/12/2010
Partanna n. 320 del 29/12/2010
Salaparuta n.57 del 29/11/2010
Vita n. 38 del 28/12/2010.

Annullamenti in autotutela:
ai sensi dell'art. 2 quarter d.l. 564/1994 e Circolare del Ministero delle Finanze 5 agosto 1998 n. 198/S, sono state ANNULLATE in autotutela:
cartelle esattoriali relative alla Tariffa anno 2007
avvisi di accertamento, anni 2005, 2006, 2007.
conseguente cessazione della materia del contendere nel caso in cui sia stato instaurato un contenzioso dinanzi alla Commissione Tributaria Provinciale o al Giudice di Pace, relativo agli atti annullati.

Rimborso per compensazione
Le somme eventualmente già versate a fronte di:
cartelle 2007
avvisi di accertamento 2005-2006-2007
maggiori pagamenti TIA dal 2005 al 2009
sono rimborsate per compensazione nell'avviso di pagamento notificato, e riportate nel dettaglio della bolletta.

Modifica dell'avviso di pagamento notificato
Eventuale modifica del presente avviso di pagamento, per errori materiali, può essere richiesta entro e non oltre 30 giorni dalla notifica, utilizzando l'allegata dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (con allegata la copia di un documento di riconoscimento valido), trasmettendola a mezzo posta racc. A/R all'indirizzo di Belice Ambiente S.p.A. in liquidazione, ovvero per PEC all'indirizzo beliceambiente@pec.it, email all'indirizzo digiovanni@beliceambiente.it, ovvero a mezzo fax al n. 0924.1860438, ovvero brevi manu allo sportello U.R.P.

RICORSO PRESSO LA C.T.P.
contro l'avviso di pagamento notificato è ammesso ricorso alla Commissione Tributaria Provinciale di Trapani, entro 60 giorni dalla data di notifica.
Nei successivi 30 giorni il ricorso debitamente notificato deve essere depositato in Segreteria della predetta Commissione Tributaria.
Il Responsabile del Procedimento è il Responsabile del Servizio T.I.A., Dott. Vito Di Giovanni.

Mancato recapito dell'avviso di pagamento
Il mancato recapito dell'avviso di pagamento non costituisce diritto di esenzione al pagamento della TIA.
in caso di mancata ricezione, deve essere richiesta copia dell'avviso di pagamento allo Sportello URP, ovvero per PEC all'indirizzo beliceambiente@pec.it, ovvero a mezzo e-mail all'indirizzo digiovanni@beliceambiente.it, ovvero a mezzo fax al n. 0924.1860438.

U.R.P. - T.I.A.
mercoledì dalle 08:30 alle 13:30
e dalle ore 15:00 alle ore 17:30
venerdì dalle 8:30 alle 13:30

per informazioni:
 
Copyright Belice Ambiente SpA - in Liquidazione
Torna ai contenuti | Torna al menu